Home » Progettare siti » Aumentare le visite internet » Nuovi canali di comunicazione: feeds rss

18-12-2017 13:31:32

RSS: comunicare oltre le barriere del sito

Le notizie volano nel web con Rss! Cosa sono i Really simple syndication o meglio Rich site summary.

Really simple syndication e rich site summary potrebbero dire poco; in realtà dicono molto. La prima esplicazione ci suggerisce che l’RSS non è altro che una “syndication” molto semplice, parafrasando dall’inglese, una facile modalità per la “distribuzione di contenuti”. L’RSS è quindi uno strumento per diffondere informazioni all’interno di un canale, in questo caso specifico Internet. Ma la spiegazione è parzialmente incompleta. La seconda definizione ci aiuta ulteriormente a capire di cosa si tratta: Rich Site summary, ossia un sommario, un indice particolarmente ricco delle informazioni presenti su un dato sito web. Bene, ora abbiamo informazioni preziose per farci un’idea non frammentaria di questo prodotto: l’RSS è un modo semplice per propagare “distillati” del proprio sito sul web, veicolando a partire da esso liste di link e brevi estratti di news.

Come accennato poc’anzi, l’RSS è più facile da capire che da spiegare; fughiamo ogni dubbio: l’internauta sceglie di ricevere informazioni dai propri siti favoriti, quelli che consulta quotidianamente e quelli che vorrebbe visitare ma non ha tempo o non ricorda di navigare. Per ottenere questo risultato, la ricezione costante e automatica di sommari di notizie (feed), lo strumento migliore è proprio il nostro RSS. Sarà sufficiente impostare un piccolo programma gratuito, spesso con le fattezze di una semplice interfaccia per la lettura della posta elettronica (il news aggregator) per importare dai siti preferiti, a intervalli regolari, liste di collegamenti ipertestuali e brevi flash, visualizzandoli direttamente sulla scrivania del proprio pc attraverso delle finestrelle simili a quelle utilizzate dai programmi per la messaggistica immediata. Chiunque ora può attingere direttamente alla fonte, creandosi una selezione personale di news e sorgenti informative da consultare.

Produzione, diffusione e fruizione di contenuti…
Per collocarlo nel giusto contesto possiamo proporre un parallelismo tra l’RSS e i sistemi tradizionali di comunicazione (in Rete e non). Parliamo quindi di produzione, diffusione e fruizione di contenuti…Per fare un esempio, estendiamo l’idea con un paragone tra canale RSS e canale televisivo. Chi produce un feed invia un flusso di news (item) che sono come le trasmissioni che si succedono nell'arco di una giornata. Per indicare l'aggiunta di un feed al news aggregator si usa il termine 'subscription' (abbonamento o sottoscrizione), esattamente quello che si userebbe per una pay TV o una rivista. È un processo che parte dalla caccia alla notizia, passa attraverso la classificazione e la conversione nel formato adatto alla distribuzione nel canale e si conclude con la pubblicazione delle informazioni in svariate forme e potenzialmente su diversi supporti.

Quali sono i principali vantaggi dell’RSS
• RSS permette un costante aggiornamento in tempo reale
• Fast update: gli aggregatori RSS possono essere impostati in modo tale da effettuare aggiornamenti dai siti preferiti a intervalli regolari
• Non c’è bisogno di navigare alla ricerca dell’informazione. Meno tempo speso in ricerche, più tempo per le altre attività
• Evita spiacevoli casi di spamming e posta indesiderata
• È un nuovo canale, vergine, per trovare forme di marketing alternative e costruire brand awareness

I probabili scenari per RSS
Sono molte le possibili implicazioni di questa tecnologia. La comunicazione aziendale e le intranet, ad esempio, trarrebbero un evidente vantaggio dall’adozione dell’RSS. La posta elettronica è certamente un grande strumento, ma soffre di problemi caratteristici che ne compromettono il rendimento in particolari condizioni. L’ email è “pubblica”, chiunque può raggiungere la nostra casella, riempiendola con posta spazzatura o con informazioni di dubbio interesse. Non è un media dedicato: nella nostra inbox riceviamo notizie di varia natura, le mail di lavoro si accavallano con le newsletter, le proposte commerciali si alternano alla posta personale. La casella di posta elettronica è un serbatoio e come tale tende a riempirsi, va sottoposto a manutenzione e pulizia; quando il serbatoio è colmo, non ci entra più nulla e le email in eccesso vanno perdute. L’RSS invece è un media dedicato alla ricezione esclusiva della categoria di feed prescelta: nessuno può raggiungerci se non è stato da noi abilitato a farlo, i feed a cui siamo iscritti si aggiornano in automatico senza lasciare traccia nella memoria del pc. Perfetto per la comunicazione aziendale. Ognuno riceve le informazioni e gli avvisi che lo competono in tempo reale, senza perdita di dati, in modo mirato e del tutto filtrato.

Come si leggono i feed… il News Aggregator
Esistono molti aggregatori disponibili in rete che, allo stato attuale, offrono funzioni molto simili. Tendenzialmente i più diffusi sono anche i più leggeri e facili da usare. Per leggere un feed RSS occorre prima di tutto scaricare un news aggregator (procedura gratuita nella maggior parte dei casi), in seguito fare clic sull’icona RSS presente sul sito da cui si vogliono ricevere i feed (nel nostro caso l’icona RSS è presente in tutte le pagine di pmi.microsoft.com); infine copiare l’indirizzo del feed RSS.xml che si apre nell’apposita finestra del news aggregator… il gioco è fatto.
  
Alcuni News Aggregator gratuiti:

SharpReader

FeedReader

AmphetaDesk

NewsGator

Wizz rss

 

 

 
MODx Content Manager »

« MODx Parse Error »

MODx encountered the following error while attempting to parse the requested resource:
« PHP Parse Error »
 
PHP error debug
  Error: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /usr/local/psa/home/vhosts/sitilinux.genova.it/httpdocs/posizionamento-siti/manager/includes/document.parser.class.inc.php:466) 
  Error type/ Nr.: Warning - 2 
  File: /usr/local/psa/home/vhosts/sitilinux.genova.it/httpdocs/posizionamento-siti/manager/includes/document.parser.class.inc.php 
  Line: 430 
  Line 430 source: header($header);  
 
Parser timing
  MySQL: 0.0022 s s(20 Requests)
  PHP: 0.0758 s s 
  Total: 0.0780 s s