Home » Progettare siti » La presenza su internet: un sito web di qualita' » Un sito di qualita' W3C efficace..ed efficiente!

29-08-2014 20:20:44

Come dare efficacia alle pagine del sito

Nella progettazione e realizzazione di un sito web è indispensabile la conoscenza di quelle regole che costituiscono la base per ragionare la presenza in Internet. Dell'argomento trattano libri e pagine in rete: abbiamo estrapolato per voi le caratteristiche imprescindibili per realizzare un sito web davvero efficace...

 

Caratteristiche tecniche:
Innanzitutto, un sito web deve permettere a chi lo consulta di raggiungere un'informazione in tempi brevi e senza smarrirsi nel suo percorso.
- Regola dei tre click: ogni informazione dovrebbe essere raggiungibile con non più di 3 click di mouse dalla home page del sito. Non dimenticate mai che la regola nel web è la velocità, dunque, chi consulta il sito non deve "stancarsi" o assolutamente "perdersi" nel raggiungere l'informazione scelta. Se si dovesse perdere nei meandri della navigazione, lo abbandonerebbe convinto che non sia facilmente consultabile e, peggio, che non ci sia nulla di utile.
- Struttura logica chiara: ogni pagina del sito chiama in sé altre pagine attraverso i cosiddetti link, ossia una parola o una frase collegata alla pagina del sito che approfondisce l'informazione accennata. Anche in questo caso l'utente non deve essere mai lasciato solo e deve essere messo in condizione di decidere dove andare, perciò ogni link deve chiaramente far capire a cosa porta e dove porta. Una buona strategia da adottare è quella di farlo precedere da due o tre righe descrittive dell'approfondimento a cui rimanda.
- Velocità di caricamento: il sito deve essere facilmente sfogliabile, l'utente non deve rimanere troppo a lungo in attesa per veder visualizzata la home page o le singole pagine del sito che decide di consultare (qui il discorso sulla velocità è doppiamente valido). Ecco perché ciascuna pagina del sito deve essere abbastanza leggera da venir velocemente caricata dal browser: inutile appesantirla con immagini o una grafica ad effetti speciali che il più delle volte non aggiungono nulla alla utilità del sito. Orientativamente, ciascuna pagina non dovrebbe pesare più di 30-40 Kbyte.
- Compatibilità con browser differenti: anche se esistono degli standard codificati, non sempre i due browser più famosi (Internet Explorer e Firefox Mozilla, Netscape Navigator) visualizzano le pagine web allo stesso modo. E' quindi opportuno, nello sviluppare il sito, avere come riferimento Internet Explorer (che è il più utilizzato) e verificare che la visualizzazione con Netscape non dia troppi problemi. Nulla vieta, naturalmente, di ottimizzare il sito per ciascuno dei browser: scelta che, naturalmente, va subordinata al tipo di sito da realizzare e al tipo di incidenza ed importanza che è chiamato ad assumere nel web.

I contenuti

Chi visita un sito lo fa fondamentalmente per i suoi contenuti. Anche in questo caso esistono regole che ci aiutano a capire quali contenuti inserire e come strutturarli.
- Legge dell'utilità: i contenuti devono essere utili al navigatore. Se, per esempio, un sito commercializza cd musicali e dvd, oltre ad avere on line il catalogo con le caratteristiche, i costi e le informazioni per acquistare la merce, per allargare il numero dei suoi potenziali visitatori (e futuri acquirenti) potrebbero essere inserite delle pagine sulla musica con link a siti di approfondimento, un forum dove gli appassionati potrebbero scambiare le loro impressioni sull'artista preferito. Ciò sicuramente stimolerebbe meglio gli utenti, che percepirebbero qualcosa in più di un semplice negozio virtuale.
- Legge della nicchia: ogni sito si rivolge, direttamente o indirettamente, ad un pubblico ben preciso. E' inutile "andare a naso": i contenuti vanno costruiti avendo sempre come riferimento il target a cui potenzialmente sono destinati.
- Legge del look: il sito è una struttura ad incastro nel senso che ogni elemento di cui si compone va costruito ed armonizzato insieme agli altri con buon gusto, misura ed intelligenza. La grafica va realizzata in modo da
esaltare i contenuti del sito che riveste e da permettere un'agevole navigazione al suo interno. La media dei siti che circolano nel web non ha bisogno di una grafica "ad effetto": per un sito di un produttore di scarpe, ad esempio, la grafica dovrebbe risaltare lo stile delle calzature che propone e cedere il posto direttamente alle immagini delle scarpe presentate. Semplicità non è sinonimo di scarsa qualità, al contrario, va a braccetto con funzionalità.
- Legge dell'attrazione: come fare per catturare l'attenzione dei navigatori del web ed indurli a visitare un sito piuttosto che un altro? Creando attrazione nel senso di coinvolgere i suoi visitatori. Aggiornare frequentemente la home page del sito con notizie o comunicazioni interessanti, organizzare una newsletter settimanale o quindicinale da destinare agli iscritti possono essere considerati efficaci mezzi per rendere partecipe e fidelizzare un visitatore. Si può anche andare oltre, ossia creare una vera e propria comunità di utenti: un sito di modellismo, ad esempio, richiama innanzitutto appassionati. Mettere su, in aggiunta ai precedenti strumenti, un gruppo di discussione on line contribuisce sicuramente ad alimentare il senso di appartenenza di chi lo consulta e, di conseguenza, a far crescere in popolarità il sito e a farlo diventare un "
punto di riferimento" per molti navigatori. Per ottenere un risultato del genere bisogna essere molto pazienti (la creazione di una vera e propria comunità on line non la si raggiunge certo in poco tempo) ed investire un bel po' di risorse.